Donzella (Coril julis)

PhylumChordata
OrdinePerciformes
FamigliaLabridae
GenereCoris
Speciejulis
Classificazione(Linnaeus), 1758
Nome latinoCoris Julis
Sinonimi latiniLabrus julis, L., 1758; Labrus paroticus, L., 1758; Julis cetti, Rafinesque, 1810; Labrus giofredi, Risso 1810; Julis Mediterraneus, Risso, 1826; Julis speciosa, Risso, 1826; Julis vulgaris, Cuvier & Valenciennes, 1839; Julis festiva Cuvier & Valencienne, 1839; Julis giofredi, Cuvier & Valenciennes, 1839; Julis melanura, Lowe, 1849; Coris julis, Fowler, 1936; Julis julis, Dieuzeide e coll. 1955; Coris giofredi, Spartà, 1956.
Nome comuneDonzella.
Nomi dialettaliAbruzzo: Donzelle, pesce girabole, signurine. signurinelle;Calabria:Cazz'i rre, viola; Campania: Cazzillo; cazzillo 'e re, cazzitiello di re, pinto, pinto e' re; Lazio: Marvizzo, membro di re, miccio del re, mincio di re, pesce di re; Liguria: girasol, girella, marvizzo, mincia, panighea, turdu de scheuggiu, ziarella, zigoella, ziguela, zigurella; Marche: Donzella, pesce girasole; Puglia: Cazza de rije, cazze de rre, cazzu de reja, cazzu ti rre, cadaine, ceraso, 'drecciardite, pisce di re, salvatredde, sciudeo, sciulu, sciurie, sciuriulu, sciutiulu; Sardegna: Cazzu de re, cazzurei, pisci de rei, pisci urrei, pisci urrei fimina, pisci urrei mascu; Sicilia: Cazz'e rrei, cazzurei, julo, minchia di ri, 'nzuraddu, 'nzureddu, pizzi di ri, pizzi di ri impiriali, pisci rè, urrei, vidiola, vidiola fimminedda, vidiola masculina, vidiuli, viola, viriola, viriola femmenedda, virijuli, viuledda, viviola, viviola fimminedda, viviola masculina, zuraddu; Toscana: Girasole, nicchio di re, pesce di re; Veneto: Donzela, donzela di barro, girela, papagà, pesce di re.
Sinonimi italiani
Nome ingleseRainbow wrasse.
Sinonimi inglesi
PinneD: VIII-X, 11; A: III, 11-12.
DentiDisposti in due serie su entrambe le mascelle; serie esterna: 2 denti caniniformi, grandi, anteriori, seguiti da 7-12 dentini e per finire, negli adulti, un ulteriore canino più grande, terminale.. Serie interna: dentini appena visibili.
Linea laterale73-80 squame.
TagliaFino a 25 cm per i maschi, 18 per le femmine.
DistribuzioneAtlantico orientale dalla Svezia a sud di Capo Lopez, Gabon. Molto frequente nel mar Mediterraneo.
DescrizioneI colori molto brillanti, non sono sempre nettamente definibili, comunque la livrea primaria ( soprattutto femminile) è generalmente composta da 4 "porzioni" longitudinali, lato compresso, più o meno ampie, di colore: marrone rossastra la porzione superiore, seguita nell'ordine, da bianco, giallo arancione, nuovamente bianco, le pinne sono giallo rosa, all'estremità superiore dell'opercoleo vi è una macchia blu/nera, iride dell'occhio: rossa. Livrea secondaria, soprattutto maschile: dividendo il corpo, testa compresa, in tre parti longitudinali dall'alto in basso avremo: verde/blu, rosso vivo, bianco/grigio; all'estremità dell'opercolo: macchia nera, altra, molto più grande, macchia nera e blu, subito dietro le pettorali; dorsale ed anale rosa arancio, la dorsale ha una grande macchia rossa e nera fra i primi due raggi; pettorali e ventrali grigie; codale blu, iride rossa. Nel periodo di transizione sessuale anche la livrea presenta colorazioni intermedie tra quella dello stadio femminile e quella maschile.
AbitudiniStrettamente costiera e gregaria in giovane età, più indipendente da adulta; risente molto del freddo, scendendo oltre i 100 m. durante l'inverno; agisce come pesce "pulitore" e, la notte, laddove il fondale glielo permette, ha l'abitudine d'infossarsi spingendo col capo.
HabitatSabbia, ghiaia. scogli, posidonie......
Alimentazionemolluschi, crostacei, echinodermi.
RiproduzioneDa giugno (ma anche prima) a luglio; ermafrodito proterogino, sessualmente maturo oltre i 6,5 cm. fino ai 12-14 sono prevalentemente femmine; uova pelagiche.
Adattabilità acquarioSenza alcun problema, ma spesso rimane nascosto sotto la sabbia del fondo.
Fonti tassonomicheAntonio Gori
Fonte fotograficaFerdinando Quaranta