Garizzo (Spicara flexuosa)

PhylumChordata
OrdinePerciformes
FamigliaCentracanthidae
GenereMaena ( per Bini, 1968 e AA.VV.) Spicara ( per Tortonese, 1975 e AA.VV.)
Specieflexuosa (il mondo scientifico riconosce che questa non è una specie a parte, ma una delle forme che può assumere la Spicata maena. Segnalazione di Roberto Pillon che ringraziamo).
ClassificazioneRafinesque, 1810
Nome latinoSpicara Flexuosa
Sinonimi latiniSmaris chriselis, Valenciennes, 1830; Smaris gagarella, Valenciennes, 1830.
Nome comuneGarizzo
Nomi dialettaliAbruzzo: Menola, spirolo; Calabria: Menduletta, scargi, smidiri, sovento; Campania: Sierra masculara, autunno, picaro; Lazio: Spigaro, zerro scuro, zerolo; Liguria: Blavié, gavaron, gavouroun, gerla, menua de fangu, zerla, zerlo; Marche: Maridola, menola, mandola gialla, minnola schiavona; Puglia: Ciurlo, femminedda, futtalari, masculare, nzimburu, popidde, pupille, rotunde, sbirre, sciarula, sciala, ciurla, zammaredde; Sardegna: Bocci sordau, ciaula, ciuccara, giarettu,giarettu mannu, gerrettu, mascu de ciuccara; Sicilia: Asineddu, macarenuddu (j.). macchettu (j.), mammaluccu, minula imperiali, omidurru, rotunnu, sciurlu, smidiru, smitiru, spicara, spicara fimmina, soicaru; Toscana: Sigolo, zerolo, zerro; Veneto: Agon d’Istria, asinello, garisso, garizzo, gerla, ghiro, ghirso, ghissa, glisso, marida, maridola, maridolo, menola, menola bianca, menola sciava, menomato, menolotto, pontarici (j.).
Sinonimi italiani
Nome ingleseHight-body picarel
Sinonimi inglesi
PinneD: XI, 10-12; A: III, 9-10; C: 17; P: 15-16; V: I, 5.
DentiPresenti i mascellari, vomerini piccoli e scarsi, talora assenti. Mascella superiore con 6 denti caniniformi ricurvi all’indietro, mentre sull’inferiore si trovano 4 denti obliqui in avanti.
Linea laterale68-73 squame (Tortonese, 1975, e AA.VV. ), 70-80 secondo Bini (1968) e altri AA.
TagliaLunghezza fino a 18 cm., forse anche 21 i maschi; le femmine sono più piccole: 18 cm. al massimo.
DistribuzioneAtlantico orientale: Portogallo, Marocco e isole Canarie, Mediterraneo e Mar Nero.
DescrizioneCorpo slanciato in cui la lunghezza della testa corrisponde all’incirca all’altezza del corpo ( dato importante per l’identificazione dei tre congeneri: mennola: lunghezza della testa inferiore; garizzo più o meno uguale; zerro più alta dell’altezza massima del corpo.
Anche nel garizzo la morfologia si modifica per sesso ed età.
Squame ctenoidi ben evidenti, unica dorsale e coda biloba.
Colore generalmente sul verde bruno o giallastro più chiaro sui fianchi, con una macchia nera ben evidente. Le femmine sono più chiare.
AbitudiniSpecie gregaria non migratrice.
HabitatFondi di sabbia o fango e in praterie di posidonie fino ai 150 m.
AlimentazionePiccoli crostacei, organismi planctonici di vario genere.
RiproduzioneDa marzo a maggio; come le specie congeneri è ermafrodita proteroginico. Uova demerse.
Adattabilità acquarioVedi mennola.
Fonti tassonomicheAntonio Gori
Fonte fotograficaFerdinando Quaranta