Tordo fasciato (Symphodus-Crenilabrus doderleini)

PhylumChordata
OrdinePerciformes
FamigliaLabridae
GenereSymphodus (molti autori riportano tutto il genere sotto il nome di Crenilabrus)
Speciedoderleini
ClassificazioneJordan, 1891
Nome latinoSymphodus (Crenilabrus) doderleini.
Sinonimi latiniLabrus tinca, Brunich,1768; Lutjanus tinca, Risso, 1810; Crenilabrus tinca, Valenciennes, 1839; Crenilabrus doderleini, Soljan, 1963.
Nome comuneTordo fasciato.
Nomi dialettaliNon sono stati trovati nomi dialettali specifici.
Sinonimi italianiNon esistono.
Nome ingleseLong striped wrasse.
Sinonimi inglesiDoderlein's wrasse. Nel mondo inglese gli individui del genere presenti, sono anche noti collettivamente come: Bollach, conner, gunner, rock bream, rock fish, rock salmon, tench, nonchè, più localmente, old maid e rock perch, termini tutti che possono ingenerare non poche difficoltà nel lettore se non accompagnati dal nome scientifico latino essendo riferite, in tutto o in parte, a specie di famiglie magari lontanissime dal punto di vista della sistematica.
PinneD: XIII-XVI, 9-11; A: III, 8-10; C: 12-15; P: 13-14; V: I,5. Branchiospine 13-15
DentiMascella: 12 denti conici, piccoli; Mandibola: 14 piccoli, conici.
Linea laterale30-36 (Tortonese, 1975); 32-36 (Bini, 1968).
TagliaLunghezza circa 10 cm.
DistribuzioneMediterraneo (eccetto il golfo del Leone) e il Mar di Marmara (fonte FishBase).
DescrizioneCorpo allungato e stretto, con rapporto altezza:lunghezza = 1:3,6, labbra grosse; pori cefalici scarsi. Colore di fondo: bruno rossastro chiaro e anche giallo nella parte anteriore inferiore, ha una striscia longitudinale più scura con sotto una bianca; talvolta le strisce scure sono due e la bianca fa da linea di separazione; spesso, sui fianchi, verso il basso, macchiette brune. La livrea non presenta dimorfismo sessuale; la papilla genitale nella femmina è nero/violacea e,nel maschio, più chiara, Soljan (1975) però, afferma che nella maggioranza dei casi non appare questo colore bruno viola; pinne gialle anche con linee o macchie aranciate.
AbitudiniCostiero, raro, di solito fra i 3 e i 12 metri, o fra i 2-40 (Quignard e Pras, 1986).
HabitatZone rocciose e praterie di posidonia.
AlimentazioneMolluschi, piccoli crostecei, alghe.
RiproduzioneMaggio - luglio.
Adattabilità acquarioProbabilmente si adatta bene come le congeneri, e però specie rara, per cui si sa poco in proposito.
Fonti tassonomicheAntonio Gori
Fonte fotograficaFerdinando Quaranta