Tordo fischietto (Labrus bimaculatus)

PhylumChordata
OrdinePerciformes
FamigliaLabridae
GenereLabrus
Speciebimaculatus
ClassificazioneLinnaeus, 1758
Nome latinoLabrus bimaculatus
Sinonimi latiniLabrus ossifagus, L.,1758; Labrus mixtus, L.,1758; Labrus trimaculatus, Pennant, 1769; Labrus coeruleus, Ascanius, 1772; Labrus carneuas, Ascanius, 1772; Labrus trimaculatus, Gmelin, 1788; Labrus quadrimaculatus, Risso, 1826.
Nome comuneTordo fischietto.
Nomi dialettaliAbruzzo: Limoncino di mare, limone; Calabria: Lappara, 'nsitarea, viriola; Campania: Lazz 'e spingule, marvezza, marvizzo, panessa; Lazio: Papagallo, pesce pavone; Liguria: Comba, combinha, coombinna, cuumba, cuumbinha, tenca de ma', turdu; Marche: Limone turchino; Puglia: Durmo, lappana, limone, marvizzo, papagal, pavunissa, pesce reggina, riggina, rigina, sturde; Sardegna: Arrocali, marabutt, paunessa; Sicilia: Jodiulu, lappanu russignu, mazzapanu, pau, paunissa, paunisso, pavunissa, pizzi di re, tuddu, turdu luvaru, turdu pavunizzu, viriola impiriali; Toscana: Fanciulla, fischietto, pavone, tordo; Veneto: Cragnisso, donsale, donsela de grotta, donzella de Quarnero, donzela di sasso, donzela pappagà, liba.
Sinonimi italianiColombina.
Nome ingleseCuckoo wrasse.
Sinonimi inglesiCook, cook conner, cook wrasse, livery fish, livery servant, merrin roe, red zrasse, striped wrasse, three spotted wrasse. Nel mondo inglese gli individui del genere presenti, sono anche noti collettivamente come: Bollach, conner, gunner, rock bream, rock fish, rock salmon, tench, nonchè, più localmente, old maid e rock perch, termini tutti che possono ingenerare non poche difficoltà nel lettore se non accompagnati dal nome scientifico latino in quanto appartengono, in tutto o in parte, a specie di famiglie magari lontanissime dal punto di vista della sistematica.
PinneD: XVI-XIX, 11-14; A: 9-12; P: 14-16; C: 15; Pelviche: I,5.
DentiUniseriati, di cui 16 caciniformi sulla mascella e22 caniniformi sulla mandibola, anteriormente più grossi; esistono denti faringei ben sviluppati. Branchiospine circa 20.
Linea lateraleDa 50 a 60 squame ( essendo esse molto piccole, relativamente a quelle delle congeneri). Branchiospine 17-20
TagliaMaschi fino a40 cm. (Soljan, 1975), femmine fino a 30 cm.; può superare 1 Kg. di peso.
DistribuzioneAtlantco orientale: dal sud della Norvegia al Senegal, le Axzzorre e Madiera. Presente nel Mediterraneo ( fonte FishBase).
DescrizioneCorpo allungato e compresso con rapporto altezza:lunghezza = 1: 3,9; testa grande allungata; squame cicloidi piccole. Colorazione estremamente variabile secondo lo sviluppo.Livrea primaria ( sesso prevalentemente femminile); più che altro sul marrone, marrone chiaro giallastro, caratteristiche tre macchie nere sul dorso, due delle quali subito sotto l'estremità della pinna dorsale e una sull'orlo superiore del peduncolo codale; le pinne dispari sono gialle bordate di azzurro, le pari, grigio/rossea; una grande macchia irregolare azzurra attorno all'occhio, iride giallastra. Livrea secondaria (prevalentemente maschile): su uno sfondo marrone e giallo si sovrappongono striscie longitudinali blu ( che diventano trasversali sulle "guancie" e sulla testa, ventre giallastro; pinne impari, giallo e blu variamente disposti, pinne pari: giallo e blu o solo blu ( pettorali); iride sul giallo.
AbitudiniCostiera, comune, fra i 2 i 200 m. e più in inverno; è specie particolarmente longeva. Usualmente solitaria vive fino a 17 anni (Quignard e Pras, 1986).
HabitatScoglere, specie grotticelle, ambiente coralligeno e praterie di posidonie.
AlimentazioneCarnivora, più che altro crostacei, molluschi gasteropodi e piccoli pesci. Il Bussani (1983) cita i congeneri L. viridis e L. merula come predatori di mitili, è probabile che anche il L. bimaculatus abbia la stessa passione visti anche i suoi denti faringei, atti alla triturazione.
RiproduzionePrimavera estate, Bini (1968) precisa: da aprile ad agosto; è ermafrodita proteroginico, e le sue uova si sviluppano libere, sul fondo del mare. La giovane femmina depone circa 1000 uova in un nido di alghe sorvegliato dal maschio ( fonte FishBase).
Adattabilità acquarioOttima come i suoi congeneri.
Fonti tassonomicheAntonio Gori
Fonte fotograficaFerdinando Quaranta